Fine dell'Ottobrata Romana: ultimo weekend all'insegna del caldo?

Fine dell’Ottobrata Romana: ultimo weekend all’insegna del caldo?

Fine dell’Ottobrata Romana: ultimo weekend all’insegna del caldo?

La prolunga fase calda sta per concludersi. Il weekend che ci attende vedrà un picco delle temperature, con una spinta anticiclonica intensa, attivata proprio dalla goccia artico-continentale in scivolamento verso i Balcani, tangente la nostra Penisola.
La massa d’aria porterà un primo calo delle temperature tra Domenica sera e Lunedì, accompagnato da ventilazione a tratti sostenuta da E/NE; successivamente proprio la falla barica creatasi andrebbe a richiamare un nucleo di aria proveniente dalla Scandinavia, in slittamento nuovamente nei territori slavi, con l’Italia lambita in parte. Giunti quindi verso fine mese, l’ormai destabilizzato campo pressorio mediterraneo sarebbe capace di richiamare una vasta saccatura di estrazione artico-marittima, questa volta con effetti tutt’altro che marginali per la nostra Penisola. E’ una stima sino a 14 giorni, dunque relativamente si può entrare nel dettaglio. Molto più certo il calo termico tra Domenica sera e Lunedì, con una flessione decisa alla quota di 850hPa, dove la isoterma passerà dagli attuali 12-14°C a 1500mt ai futuri +8°C/+&°C di Lunedì mattina, per giungere intorno ai +2°C tra interno Abruzzo/Lazio/Molise/Campania e aree pugliesi/lucane/ioniche, interessate “di striscio” dal nocciolo freddo passante per i Balcani. Differente la condizione termica nelle aree di Nord-Ovest, le quali subiranno scarsamente gli effetti di questa discesa fredda nell’est Europa.